Senologia, ecografia internistica, ecocolordoppler vascolare, risonanza magnetica articolare, densitometria ossea, radiologia tradizionale

Partners

Le strutture che collaborano con noi

STUDIMED CADORNA srl - Via D'Annunzio, 7 - 35123 PADOVA
Telefono e fax: 049/686318 (2 Linee); cell 338/1371931

Studio privato di senologia diagnostica, ecografia internistica, risonanza magnetica articolare, endocrinologia, ostetricia e ginecologia, gastroenterologia, cardiologia.

Medici e prestazioni:
Prof. Cosimo di Maggio (diagnostica senologica)
Dott. Sergio Ribecco (diagnostica senologica)

Dott. Riccardo Dus (diagnostica senologica)
Dott.ssa Simonetta Cattozzo (agoaspirati ecoguidati alle mammelle)
Dott. Giovanni Luisetto (endocrinologia, prevenzione e cura osteoporosi, densitometria ossea)
Dott. Gianfranco Jorizzo (visite ed ecografie ostetriche e ginecologiche, ecografia morfologica,
Pap test, medicina prenatale e dello sviluppo, translucenza nucale-vedi sotto)

Prof. Remo Naccarato (medicina interna, gastroenterologia e malattie infettive)

Dott. Ejituru Ebugheme Onu (urologia)

 

Lo Studimed Cadorna collabora con IEO  (Istituto Europeo di Oncologia) di Milano.

Medici specialisti inviati dallo IEO presso Studimed Cadorna:

dott.ssa Paola Baratella

TEST COMBINATO-SCREENING SINDROME DOWN-TRANSLUCENZA NUCALE

Dott. Gianfranco Jorizzo

 

TEST COMBINATO – SCREENING SINDROME DOWN – TRANSLUCENZA NUCALE

 

Il Test Combinato è un test di valutazione del rischio di avere un feto affetto dalla sindrome di Down. Tale test consiste in un prelievo di sangue che si fa intorno alla decima settimana e un’ecografia che si fa tra la 11 settimana e 4 gg e 13 settimana e 6 giorni

Il prelievo dosa due sostanze che sono la PAPP-A e la free-b-hCG, con l’ecografia si misura la translucenza nucale. La translucenza nucale è lo spessore della cute del feto a livello del colloed è presente in tutti i feti. Quando tale spessore aumenta, aumenta il rischio della sindrome di Down.

Il software per il calcolo del rischio di avere un feto affetto dalla sindrome di Down si basa su studi della Fetal Medicine Foundation

 

La misurazione della translucenza nucale viene eseguita secondo determinati criteri, e solo gli operatori accreditati (che cioè hanno superato con successo un esame teorico e una prova pratica e che si sottopongo ogni anno a re-certificazione) possono eseguire tale misurazione. La lista degli operatori accreditati è disponibile sul sito della Fetal Medicine Foundation www.fetalmedicine.com

 

Il test combinato ha una sensibilità del 90% cioè identifica il 90% dei feti affetti da sindrome di Down. Nessun test di valutazione del rischio raggiunge una sensibilità del 100%. Se si vuole essere sicuri al 100% che il feto non abbia la sindrome di Down, è necessario sottoporsi ad un test diagnostico, cioè l'amniocentesi o la villocentesi. Tuttavia l’amniocentesi e la villocentesi sono delle procedure che hanno un rischio di aborto dell'1%.

Il test combinato ha un tasso di falsi positivi di circa il 5%: questi sono i casi in cui il test risulta positivo (cioè la paziente risulta ad alto rischio), ma il feto è sano

 

 

Share by: